Q-switch RTP


  • Aperture disponibili:3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15 mm
  • Tasche Dimensioni cella:diam.20/25,4 x 35 mm (apertura 3x3, apertura 4x4, apertura 5x5)
  • Rapporto di contrasto:>23dB
  • Angolo di accettazione:>1°
  • Soglia di danno:>600 MW/cm2 a 1064 nm (t = 10 ns)
  • Dettagli del prodotto

    parametri tecnici

    video

    RTP (Rubidium Titanyle Phosphate – RbTiOPO4) è un materiale ora ampiamente utilizzato per applicazioni elettro ottiche quando sono richieste basse tensioni di commutazione.
    RTP (Rubidium Titanyle Phosphate – RbTiOPO4) è un isomorfo del cristallo KTP che viene utilizzato in applicazioni non lineari ed elettro ottiche.Presenta i vantaggi di una soglia di danno più elevata (circa 1,8 volte di KTP), alta resistività, alta frequenza di ripetizione, nessun effetto igroscopico e nessun effetto piezoelettrico.Presenta una buona trasparenza ottica da circa 400 nm a oltre 4 µm e, aspetto molto importante per il funzionamento del laser all'interno della cavità, offre un'elevata resistenza ai danni ottici con una gestione della potenza di ~1 GW/cm2 per impulsi di 1 ns a 1064 nm.La sua gamma di trasmissione è compresa tra 350 nm e 4500 nm.
    Vantaggi di RTP:
    È un cristallo eccellente per applicazioni elettro ottiche ad alta frequenza di ripetizione
    Grandi coefficienti ottici ed elettro-ottici non lineari
    Bassa tensione a semionda
    Nessun squillo piezoelettrico
    soglia di danno elevata
    Alto rapporto di estinzione
    Non igroscopico
    Applicazione di RTP:
    Il materiale RTP è ampiamente riconosciuto per le sue caratteristiche,
    Q-switch (Laser Ranging, Laser Radar, laser medicale, laser industriale)
    Modulazione potenza/fase laser
    Raccoglitore di impulsi

    Trasmissione a 1064 nm >98,5%
    Aperture disponibili 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15 mm
    Tensioni a semionda a 1064 nm 1000V (3x3x10+10)
    Tasche Dimensioni delle celle diam.20/25,4 x 35 mm (apertura 3×3, apertura 4×4, apertura 5×5)
    Rapporto di contrasto >23dB
    Angolo di accettazione >1°
    Soglia di danno >600 MW/cm2 a 1064 nm (t = 10 ns)
    Stabilità in un ampio intervallo di temperature (-50℃ – +70℃)